Significato della capoeira

Cos’è la capoeira

Origine ed etimologia del nome

Significato della Capoeira

L’origine della parola “capoeira” è avvolta nel mistero come l’origine dell’arte stessa. In generale, ci sono tre possibili definizioni e etimologie della parola capoeira: uno Tupi-Guarani (grande famiglia linguistica dell’America meridionale, divisa in quattro grandi gruppi, orientale, meridionale, centrale e settentrionale), una portoghese e quella africana. Ogni etimologia contiene una corrispondente teoria circa l’associazione della parola “capoeira” con l’arte marziale brasiliana.

Tupi-guarani: sottobosco che cresce su terreno recentemente ripulito dalla macchia. Da Caa o KAA [sottobosco] + coêra, poêra o puêra [una forma del passato usate per indicare che il sottobosco esistente non è quello che era solitamente; vale a dire la macchia è stata eliminata e sta rinascendo]. La teoria è che gli schiavi praticavano la capoeira nella macchia, e fuggiti dal Capitães-do-mato (ufficiale inviato a catturarli di nuovo) si sono nascosti nel sottobosco utilizzando la capoeira per sconfiggere i loro cacciatori.

Portoghese: Grande cestino o gabbia in cui sono conservati i capponi e altri uccelli. Da Capão [cappone, un pollo maschio castrato da giovane] + il suffisso Eira. Questa etimologia suggerisce che gli schiavi che portavano gabbie di uccelli per venderli al mercato erano soliti passare lì il loro tempo praticando la capoeira.

Africano: Dalle parole Kikongo (o lingua Kongo, è la lingua bantu parlata dalle popolazioni Bakongo e Bandundu che vivono nelle foreste tropicali della Repubblica Democratica del Congo, della Repubblica del Congo e dell’Angola.) kipula o kipura. Nel contesto culturale del Congo, queste parole indicano gli ampi movimenti di spazzata utilizzati nelle arti marziali. Il collegamento di questa etimologia con la capoeira è attraverso i movimenti, dal momento che l’arte della capoeira utilizza molti movimenti spazzata.